A 2 anni veniva definita una bambola Barbie nella vita reale, ma guarda come appare adesso

Storie Positive

All’età tenera di due anni, l’aspetto da bambola di Aira ha attirato l’attenzione dell’industria della moda, proiettandola sotto i riflettori.

Incoraggiati dalla loro convinzione nella sua straordinaria bellezza, i genitori di Aira l’hanno portata presso un’agenzia di moda dove ha rappresentato senza sforzo una bambola ben nota.

Le sue immagini sono diventate virali online, suscitando sorpresa e speculazioni, con alcuni che si chiedevano se le sue caratteristiche straordinarie fossero state ritoccate digitalmente.

A 2 anni veniva definita una bambola Barbie nella vita reale, ma guarda come appare adesso

Tuttavia, è diventato presto chiaro che l’aspetto da bambola di Aira era genuino. Tuttavia, la rapida ascesa alla fama ha avuto un costo.

Coinvolta nel vortice delle agenzie di moda e dei servizi fotografici fin dalla giovane età, Aira ha avuto poco tempo per una infanzia convenzionale.

A 2 anni veniva definita una bambola Barbie nella vita reale, ma guarda come appare adesso

Le opportunità di istruzione, di socializzare con i coetanei e di autonomia personale erano limitate mentre i suoi genitori inseguivano il fascino della fama.

Con il passare del tempo, l’aspetto fisico di Aira è cambiato, facendo svanire le sue caratteristiche da bambola un tempo distintive.

A 2 anni veniva definita una bambola Barbie nella vita reale, ma guarda come appare adesso

Di conseguenza, la sua fama è diminuita, con le agenzie di moda che non la cercano più per gli incarichi.

Ora adolescente, Aira condivide scorci della sua vita personale sui suoi profili online, cancellando apparentemente il capitolo dei suoi giorni da “bambola” da Internet.

La sua storia serve come un doloroso ricordo dell’impatto complesso che la fama può avere sulla vita di un bambino.

Vota l’articolo
Aggiungi Un Commento