Era così bravo nel suo ruolo da protagonista che le donne lo evitavano e credevano che fosse sciocco

Storie Positive

Vincent D’Onofrio, noto per la sua memorabile interpretazione in “Full Metal Jacket” di Stanley Kubrick,

ha vissuto una significativa trasformazione per il ruolo che ha modificato la percezione pubblica nei suoi confronti.

Nato a Brooklyn e ora 64enne, la carriera di D’Onofrio è contraddistinta da versatilità e dedizione ad ogni ruolo che intraprende.

Iniziando con spettacoli teatrali a Broadway e off-Broadway, D’Onofrio faceva vari lavori secondari per sostenere le sue ambizioni di attore.

Era così bravo nel suo ruolo da protagonista che le donne lo evitavano e credevano che fosse sciocco

Tra cui guidare taxi, appendere tende, consegnare fiori e lavorare come buttafuori in un nightclub.

La sua svolta è avvenuta quando l’attore Matthew Modine l’ha incoraggiato a fare un’audizione per il film di Stanley Kubrick, ottenendo infine il ruolo di Leonard, sovrappeso e ottuso, in “Full Metal Jacket”.

Lavorare con Kubrick è stata un’esperienza trasformativa per D’Onofrio, che ha dovuto rasare i capelli e mettere su 30-40 chili per il ruolo.

Era così bravo nel suo ruolo da protagonista che le donne lo evitavano e credevano che fosse sciocco

Le esigenze fisiche delle sequenze di addestramento del film sono state particolarmente impegnative con il suo aumento di peso.

I critici hanno elogiato l’interpretazione di D’Onofrio, ma ha anche affrontato la sfida di essere associato al personaggio, portando a cambiamenti nella percezione pubblica nei suoi confronti.

D’Onofrio attribuisce a Stanley Kubrick la formazione delle sue abilità di recitazione e la prolungazione della sua carriera.

Sottolinea l’impatto del divorzio dei suoi genitori sulla sua infanzia e come la magia sia diventata un suo precoce interesse.

Per quanto riguarda la sua vita personale, ha avuto una figlia, Leila George, con l’attrice Greta Scacchi durante la loro relazione romantica nei primi anni ’90.

D’Onofrio si è successivamente sposato con la modella olandese Carin van der Donk nel 1997, e hanno avuto due figli insieme.

Nonostante le sfide, compresa una separazione temporanea nei primi anni 2000, la coppia si è riconciliata.

Tuttavia, nel giugno del 2023, dopo 26 anni di matrimonio, D’Onofrio ha presentato istanza di divorzio da Carin van der Donk.

Nei suoi progetti recenti come la commedia imminente “Dumb Money” e il film del 2021 “The Unforgivable”, D’Onofrio continua a mostrare la sua abilità recitativa.

Nonostante i cambiamenti fisici subiti per “Full Metal Jacket”, il pubblico apprezza ancora il realismo e la profondità che ha portato al personaggio di Leonard.

 

Vota l’articolo
Aggiungi Un Commento