Boom tecnologico: incontra il primo artista robot umanoide di nome Ai-Da

Storie Positive

Ai-Da è un robot umanoide considerato il primo robot artista ultra realistico al mondo.

Ai-Da è un robot artificialmente intelligente che crea disegni, dipinti e sculture. Si è conclusa nel 2019. Ada Lovelace è il suo nome.

Quando il robot ha usato il suo braccio protesico e le telecamere negli occhi per attirare le persone fuori dalla vista con una matita, ha guadagnato l’attenzione internazionale.

Boom tecnologico: incontra il primo artista robot umanoide di nome Ai-Da

Aidan Meller, la galleria, ha collaborato con Engineered Arts, una società di robotica della Cornovaglia, per creare Ai-Da.

Salaheldin Al Abd e Ziad Abbas, studenti universitari della School of Electronic and Electrical Engineering dell’Università di Leeds,

hanno sviluppato il suo intelletto artistico e Salaheldin Al Abd e Ziad Abbas hanno sviluppato il suo braccio pittorico.

Il braccio di Ai-Da scivola lentamente, immergendosi nella tavolozza dei colori e facendo pennellate lente e metodiche sulla carta di fronte a lei.

Boom tecnologico: incontra il primo artista robot umanoide di nome Ai-Da

Ai-Da, dato il pronome lui/lei, è diventato il primo robot a dipingere come gli artisti hanno fatto per molti anni in una piccola stanza della British Library di Londra.

Gli algoritmi di intelligenza artificiale guidano l’IA a navigare, selezionare, prendere decisioni e infine creare un’immagine con la sua fotocamera fissa sul suo obiettivo.

È un lavoro che richiede tempo, impiegando più di cinque ore per dipinto, ma non ce ne sono due uguali. Certo, è famoso in tutto il mondo.

La risposta è stata travolgente ovunque sia stato in tournée. Tuttavia, il pubblico del Medio ed Estremo Oriente è particolarmente entusiasta della tecnologia moderna.

Nel frattempo, gli spettatori in Europa sono più preoccupati per i rischi. Meller ritiene che le interazioni uomo-computer diventeranno solo più complesse nel tempo.

Boom tecnologico: incontra il primo artista robot umanoide di nome Ai-Da

“Le persone erano stupite, sfidate e preoccupate”, ha detto.

“Sappiamo che Ai-Da è Marmit, è una spina nel fianco. Qualcosa su un’auto robotica simile a un essere umano con cui possiamo interagire è inquietante”.

“Non siamo qui per promuovere radicalmente la tecnologia robotica”, insiste. “È la natura di ciò che mettiamo in discussione”.

Vota l’articolo
Aggiungi Un Commento